{JS} Road Discography Gear Interact The Vault
giacomob
(Giacomo Brunoro)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 9 Posted:
Sat Jun 21 '08
11:41 am
Di nuovo il G3. Di nuovo a Milano, anche se questa volta il concerto è stato al Mazdapalace e non al Forum come ai tempo della prima italica del carrozzone chitarristico ideato da Joe Satriani, ma si sa che i guitar heroes non tirano più come negli anni '90... Di nuovo Vai e Satriani insieme. In estrema sintesi si potrebbe usare una sola parola per definire il concerto: fantastico. Vai e Satriani hanno suonato veramente alla grande sotto tutti i punti di vista. Durante il set di Vai c'era la gente incredula, sbigottita di fronte a quello che stava sentendo e vedendo. Stevie si è dimostrato per l'ennessima volta uno show man eccezionale, oltre che il chitarrista che probabilmente più di tutti ha esplorato i confini della conoscenza della chitarra. Nonostante tutto però mi ha emozionato molto di più il buon vecchio Satriani: dalle sue mani è uscito un misto di energia, musicalità, emozione, pathos, malinconia, divertimento, colore... Potremmo dire che se Vai ha fatto un'esibizione circense (uso il termine nella sua accezione positiva), Satriani invece si è "limitato" a suonare. Peccato per Fripp, che pur essendo un grandissimo chitarrista non era inserito nel contesto giusto (secondo me), e che non è stato capito dalla maggior parte del pubblico. Ma parliamo del concerto. Nonostante il terrificante sciopero dei mezzi riesco a presentarmi al Mazdapalace con un'oretta di anticipo: ritiro il mio accredito e prendo subito posizione alla destra del palco, sulle scalinate. Mi ha fatto molto piacere notare che il pubblico era davvero eterogeneo: ragazzini, nonni, papà, giovani, adulti, gente con la maglietta degli Iron, gente in giacca e cravatta? Misteri delle sei corde. Alle 21:10 si presenta sul palco Mr. Fripp che, dopo il saluto di rito al pubblico, si siede in fondo al palco e attacca con le sue Soundscapes. Da dove ero io Fripp non si vedeva assolutamente, tanto che molti pensavano che stesse suonando le tastiere. Purtroppo non tutti hanno capito quello che stava succedendo ed è partito anche qualche fischio, ma probabilmente molti si aspettavano un chitarrista smanettane e sono rimasti delusi. A metà del set di Fripp si è presentato sul palco Billy Sheehan: bello il duetto basso/soundscapes. Dopo 20 minuti comunque Fripp ha salutato tutti ed è tornato dietro al palco, in attesa dei bis. A questo punto l'eccitazione era palpabile, dato che tutti aspettavano "the little Italian virtuoso": Vai non si è fatto attendere e si è presentato con un bel chitarrone triplo manico, un modello diverso dalla mitica chitarra a cuore (diciamo che questo è un po' più "sobrio"). Rispetto agli altri concerti di Vai a cui ho assistito l'inizio è stato sicuramente meno d'impatto, ma la qualità della proposta musicale dell'ex allievo di Satriani è talmente alta che gli si perdona (quasi) tutto, capelli svolazzanti compresi. Il gruppo che lo ha "supportato" era quanto di meglio si potesse immaginare: Tony McAlpine (chitarre e tastiere), Dave Weiner (chitarre), Billy Sheehan (basso) e Virgil Donati. Un po' in ombra Billy Sheehean, forse perché si sentiva poco. Ecco la scaletta: 01. I Know You're Here 02. Giant Balls Of Gold 03. Answers 04. The Reaper 05. Juice 06. Whispering A Prayer 07. Bangkok/Bullwhip 08. Get The Hell Out Of Here 09. For The Love Of God Scaletta secondo me "poco musicale", ma Steve si può permettere questo ed altro; gli assoli naturalmente sono stati lunghi e prolungati, e tanti sono stati i momenti di show allo stato puro insieme agli altri chitarristi (McAlpine suona con una naturalezza imbarazzante!). I momenti migliori? "Answers" (eccezionale, un ritmo indemoniato con un suono davvero perfetto) e "For The Love Of God", che ha raggiunto momenti di intensità veramente drammatici. Alla fine del tutto, dopo i saluti e gli applausi del caso, Steve ha chiesto "all you ready for Joe?", e il boato che ne è seguito mi ha fatto capire che non ero l'unico ad adorare il buon vecchio Satch! Piccola pausa per sistemare il palco e tocca a Satriani. Cosa dire... una divinità pagana delle 6 corde. L'attacco è stato veramente una bomba di puro Rock & Roll con Satch assoluto protagonista, grazie ad un suono più sporco del solito e con una band più essenziale (sono rimasto senza parole di fronte al muro di suono tirato su da Bisonnete). A parte il fatto che a vederlo lì sul palco a suonare era l'immagine stessa della felicità (ho letto in giro un po' di critiche per la sua terrificante maglietta a strisce orizzontali? A me piaceva pure quella!), devo dire che di tutte le volte che l'ho visto dal vivo questa è stata sicuramente la più intensa. Non lo avevo mai visto così in forma (ha saltato avanti e indietro per tutto il concerto), peccato soltanto per l'assenza (ingiustificabile) di "Surfing With The Alien" e di "Summer Song". Il suo set è stato comunque fantastico (bella sorpresa War), ecco la scaletta: 01. Hands In The Air 02. Satch Boogie 03. Cool #9 04. Gnaahh 05. I Like The Rain 06. Up In Flames 07. Always With Me Always With You 08. Searching 09. Is There Love In Space 10. War 11. Flying In A Blue Dream Da quando Joe ha attaccato a schitarrare con "Hands In The Air" (su cd non mi aveva entusiasmato, dal vivo invece è stata una scelta azzeccatissima) fino alla fine del concerto non ho smesso di battere i piedi per un secondo. Il top è stato raggiunto senza dubbio con "Fliyng In A Blue Dream": non avevo mai sentito suonare in quel modo: un'emozione intensissima che non riesco assolutamente a spiegare a parole. Devastante come al solito "Satch Boogie"; cupa e affascinante "Cool #9"; "Up In Flames" molto coinvolgente; perfetta "Always With Me Always With You". Ho amato alla follia il suono un po' sporco di Joe (criticato da tanti con eccessiva supponenza), che da tutte le sue Ibanez JS ha sempre tirato fuori una voce calda e ben modulata, a volte pesantissima, con i medi molto ben evidenziati e con dei suoni molto liquidi. Secondo me il suono live perfetto: sporco al punto giusto, cupo e pesante quando serve, squillante e tagliente quando vuole sorprendere. Il delirio poi è esploso quando Satriani ha presentato Vai e Fripp e ha dato il via alla "G3 Experioence": mi aspettavo le solite tre cover di rito e invece si sono subito lanciati su una versione furiosa di "Ice 9", con Vai e Fripp alle ritmiche. Esecuzione davvero stupenda, con Vai che interpreta il primo assolo e con Satriani che fa il bello e il cattivo tempo su tutto il resto. Inutile dire che il risultato è stato davvero strepitoso. Tocca poi a "Red", dei King Crimson, che ha suonato da paura (Fripp però era decisamente troppo basso, anche se basta sentirlo suonare un secondo per capire che ci si trova di fronte ad un genio assoluto della chitarra). Tocca a Steve Vai, che però tira fuori un'anonima "The Murder", pezzo che non mi ha assolutamente convinto (ma perché non fare "Erotic Nightmares"? sarebbe stata semplicemente perfetta?). Si chiude alla grandissima con "Rock In The Free World", pezzo storico di Neil Young che è stato il simbolo anche del tour americano del G3 nel 2004. In conclusione serata eccezionale, concerto stupendo. Che dire di più? Alla fine ho anche rimediato un passaggio in macchina per tornare a casa da un ragazzo di Chioggia che vive da anni qui a Milano, ottima occasione per fare "do ciacioe".

manuel1976
(Manuel Di Gennaro)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 10 Posted:
Mon Dec 20 '04
12:23 pm

Thanks Joe For this mega Corcert your music is very cool, mixing blues, rock and pop music. So I think JOE SATRIANI IS THE BEST GUITAR PLAYER. Sorry but i have won the aftershow but i don't meet because the guard not to me entry on the backstage. My aftershow was trasferred from polideportivo of Milano, but i have no pass!!!!!!!! I'm cryng for this!!!!!Is my dream.

OK Bye e un saluto a tutti coloro che erano al Mazda Palace.

vitruvian
(Jacopo Boari)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 9 Posted:
Mon Sep 20 '04
6:07 am
Un concerto esemplare,Robert Fripp ha aperto il concerto in modo un po' inaspettato,forse il pubblico si sarebbe aspettato il vecchio Fripp,invece a presentato i suoi nuovi Soundscapes,comunque resta un chitarrista eccellente come ha dimostrato nella Jam finale con Joe e Steve. Steve Vai e Joe Satriani sono stati perfetti in tutto e per tutto,nonostante io possegga tutti i loro dischi sono rimasto estasiato dal loro modo di suonare dal vivo. Spero che al più presto tornino i Italia...

deanmi
(dean milanko)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 10 Posted:
Sat Jul 24 '04
11:18 am
i don't have much word's to say for this gig in milano exept it was magic! that night change my life because i saw two best guitar player's in the world and becuse of that thank you big fan from Split,Croatia

J3DI
(Paolo Massetti)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 9 Posted:
Wed Jul 07 '04
3:47 pm
Amazing concert! I've listened for the first time live my favourite song: Satch Boogie... Incredible! My hearth............ I liked also Steve, but Joe was magic. Good Matt, Jeff and Galen. The sound was very high, impressive. I taked mooore pics... coming soon available in the photo section, with my others old pics of the Montreux concert (2002.7.7)!

andersgewayn
(andrea galvani)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 9 Posted:
Wed Jul 07 '04
10:22 am
incredible session... entering the palace with sir fripp playin' on the stage.. like a sunrise walking on the crimson land... for the first time i listened to steve vai and satriani, live in a concert, five passes from me... people went crazy during the show... thank you all for the crimson medley and all the wonderful show, but please, what's happened with little wing and voodoo return? see you soon, amazing G3

tore00
(Salvatore Beslito)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 8 Posted:
Wed Jul 07 '04
7:58 am
My review will not be similar to the other ones I have seen in these pages. Well it was a cool show but it could have been much better. Intro is from a wonderful Fripp with incredible soundscapes with the help of Billy with bass. Very emotional. Really just that is worth the ticket. I understand that Bob is not easy to listen to and most of Satriani and Vai fans do not appreciate very much but he is the real legend on the stage. The old Bob musical performance is really incredible. Looking him bowing to public, clapping to Billy performance is very different from what I have seen of him before. Maybe his behaviour is improving with age or maybe is touring with Satriani and Vai. Vai set was for me very boring and too long. It was very disappointing for me looking him playing songs so predictable. I listen to his work since the Frank Zappa times, he has a great skillness and technique but the songs he played yesterday were really nonsense. He was a very predictable player with little imagination and compositive skills. Solos that should be over in one minute are extended and stretched far beyond their natural end. Billy Sheehan solo is stopped by the ever disturbing Vai. No really I did not liked Vai set, sorry. Satriani is a different matter, much more creative than Vai, with solos more concise and effective, little self celebration and when Fripp come the sound really filled the palace. It is incredible what soundscapes can do while played during a rock song, King Crimson fans know very well this. It was not the volume too high as some said. The Fripp guitar fills the room. The jam was nice with a strange version of Red. It is really weird to listen to it with the solos in the Vai and Satriani style really too long and sometime disturbing. It would have been much better with a shorter Vai set and something more from Fripp and Satriani.

ROBYM
(ROBERTO MANDELLI)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: Posted:
Wed Jul 07 '04
7:27 am

An amazing "G2" show!! The sound in general wasn't very clear, in my opinion the volume was too high. Steve Vai was very impressive, at the beginning of the show only, he played a little bit dirty. Joe Satriani was wonderful, perfectly playing with high feeling!!! Very high performance.

I won a couple of "aftershow pass", at 1.30 A.M. I only met Steve Vai and his drummer, Joe wasn’t available!!!!!!!! (I have been waiting for 16 years to get a photo with him). Only in my next life my dream can be truth!!

-P.S. : Joe I will forgive you only if you send me one of your chrome boy guitar!!!! Obviously I’m joking, but if you can, please do it!!

Caldax
(Emanuele)
Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 9 Posted:
Wed Jul 07 '04
5:31 am
Bellissimo concerto!!Robert Fripp forse un po noioso nelle parti soliste,grande lavoro in campo di ricerca sonora ma pochi contenuti.Steve Vai perfetto nell'esecuzione e nei suoni,però più freddo e meno comunicativo dell'incredibile Satriani.Il suono di joe era qualcosa di magico ...che tocca l'anima e la innalza...assolutamente perfetto il mixing e a mio parere ha toccato il punto più alto del concerto con Always with you,always with me.Poi con l'entrata in scena di Fripp il suono di joe è diventato troppo alto e impastato e la resa di Flying in a blue dream(per me la migliore in assoluto) ne ha risentito.Affascinante la jam session e la scelta delle cover...qui finalmente Fripp ha espresso la sua genialità e creatività soprattutto con la sua riuscitissima Red.

jesterBest Tue Jul 06 '04
Mazda Palace
Milan, , IT
Rank: 8 Posted:
Wed Jul 07 '04
1:39 am
A great event, Just some notes on the G3: Rober Fripp is quite boring and the sound mix is not really great. Steve Vai absolutely a God. He played the fastest riffs as easy as breathing. His band was great and the mix is perfect. the sound of his guitar is something that really hurts my soul in the deep. Joe Satriani absolutely God's brother. He's a guitar machine and he does all the songs perfectly, mix perfect until Robert Fripp comes in the show to make some basis to Satriani. At that time Fripp is too loud and in order to listen to Satriani the mixer-guy had to turn up Satriani's volume, with the result of a mess!! From that point on the high notes of Satriani (and after of Vai) were smashing my ears and the lower notes were even not listenable. A real pity for a great show lasted about 4 hours. Please let Fripp stay at home next time !!!! (or change mixerist)


SHARE THIS PAGE
[ ©1995-2010 joe satriani ]--[ site by chime ]--[ credits ]--[ contact ]
You are using this browser: CCBot/2.0 (http://commoncrawl.org/faq/)